La Luna

Particolari sulla Luna

Quando nel 1609 Galileo puntò il suo telescopio sulla Luna (pur non potendola osservare in maniera così dettagliata) scoprì che la sua superficie non era liscia, bensì corrugata e composta da vallate, monti alti più di 8000 metri e crateri. Da quel momento si comprese che esso era un corpo solido proprio come la Terra.

Nella prima foto una parte del polo sud lunare; nella seconda un particolare del cratere Copernico e nella terza alcuni crateri.

Fasi e superficie Lunare

La Luna è l’unico satellite naturale della Terra. La Luna compie un’orbita completa della sfera celeste circa ogni 27 giorni, 7 ore, 43 minuti e 11 secondi ma l’osservatore sulla Terra conta circa 29,5 giorni tra una nuova luna e la successiva, per via del contemporaneo movimento di rivoluzione terrestre. Il moto di rotazione della Luna è il movimento che compie intorno all’asse lunare nello stesso senso della rotazione terrestre, da Ovest verso Est con una velocità angolare di 13° al giorno. La durata è quindi uguale a quella del moto di rivoluzione pari a 27 d 7 h 43 min 11 s.

Questo è il motivo per cui la Luna rivolge alla Terra sempre la stessa faccia. L’attrazione che la Terra esercita sul rigonfiamento equatoriale. La faccia della Luna osservabile dalla Terra è coperta da circa 30 000 crateri (contando quelli con un diametro di almeno 1 chilometro).

Eclisse Totale di Luna (15/06/2011)

Quando la totalità finisce la Luna riacquista il suo colore originario… la parte destra rimane ancora per alcuni minuti immersa nell’ombra della Terra… queste sono alcune foto di come l’abbiamo osservata con tantissima gente dall’Osservatorio Astronomico “Città di Volterra” il 15/06/2011!! grazie di essere intervenuti così numerosi!!

 

Eclisse Totale di Luna (15/06/2011)

Foto dell’eclisse di Luna del 15 giugno 2011, scattate dal nostro componenete Michele Sasdelli, con la sola macchina fotografica.

 

Prima Luce

Prima foto di prova, al momento dell’installazione del telescopio all’interno della cupola.